Da dove iniziamo

images3CRBCS6Y

Allora, andiamo a cominciare.

Vuoi lanciarti nell’ apertura di un ristorante ?

Mi auguro che tu abbia  tutte le carte in regola e sia del settore.

Adesso ti chiederai ” perché leggere questo blog se sono un esperto?”.

Perché non ti voglio raccontare  balle, la ristorazione è una cosa seria non un gioco per tutti.

Non ti puoi improvvisare ristoratore e sperare di cavartela.

Devi essere preparato in un mucchio di cose, e a meno che tu non disponga di fondi illimitati per imparare sul campo dai tuoi errori, e pressoché certo che ti schianterai.

Stai per entraere in  un settore che ad oggi è uno dei più saturi e competitivi.

Detto questo, il primo passo da fare è studiare.

Devi conoscere almeno:

  • marketing
  • il posizionamento del tuo ristorante
  • il tuo business plan
  • i prodotti
  • le tecniche di gestione del personale
 Oggi parliamo degli obblighi di legge…

Per aprire di un nuovo locale o comprarne uno, si deve aprire una partita IVA,con la ragione sociale a noi più idonea. Si deve avere da subito un professionista a seguire i nostri passi.
Un commercialista oppure ci si può rivolgere alle Associazioni dei commercianti, che riescono a dare aiuto a 360°ai più inesperti.
Un commercialista può impostare subito tutto in modo regolare, senza ritardi e dimenticanze.
–All’Agenzia delle Entrate, la dichiarazione di inizio attività. -Camera di Commercio, aprire una Partita IVA
L’Agenzia delle Entrate avrà cura di indicare il numero di Partita IVA associato alla mia persona.
-Dopodiché ci si dovrà iscrivere ad enti come l’INPS (Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale) e all’INAIL (Istituto Nazionale contro gli infortuni sul lavoro).

-Il corso HACCP è uno dei corsi obbligatori che tutti quelli che lavorano nel locale devono fare.
-Il manuale HACCP e un elenco delle azioni e operazioni che si svolgono nel ristorante per garantire la cura e la sanità dei cibi conservati e cucinati, nonché la salubrità dell’ambiente in cui si svolge l’attività.
-L’ASL deve verificare i parametri indicati e successivamente rilasciare l’Idoneità Sanitaria del locale, in cui si certifica la
salubrità del luogo, il rispetto della metratura minima tra la cucina e la sala, la sicurezza del locale e state tranquilli che prima o poi lo farà
-‘Autorizzazione SAB. Ottenuta da un rappresentante dell’attività -Somministrazione Cibi e Bevande, che si ottiene seguendo un corso specifico.
-Dall’Ufficio Commercio del Comune si ottiene la Licenza Commerciale per l’attività. Alla SIAE (Società Italiana degli Autori ed Editori) si pagano i diritti per la riproduzione della musica nel locale all’Esposizione dell’Insegna all’esterno
-Presso l’agenzia indicata dal Comune si espletano le formalità per avere l’Autorizzazione all’Agenzia delle Entrate si ottiene il rilascio della Licenza di Vendita al Minuto di Superalcolici.
-Occorre seguire i corsi sulla Sicurezza e quelli sul Pronto Soccorso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...